Imparare a mangiare meglio con la REBT

Imparare a mangiare meglio con la REBT

Le persone possono desiderare di cambiare le proprie abitudini alimentari per diversi motivi, a volte motivi estetici, altre volte motivi di buona salute, altre volte per particolari condizioni mediche che lo rendono opportuno. Queste motivazioni hanno naturalmente un peso diverso l’una dall’altra nel determinare quanto sia opportuno ad esempio seguire una dieta formulata da uno specialista (nutrizionista, dietista o dietologo) oppure cambiare il proprio regime alimentare, e quanto radicalmente. Leggi tutto

I quattro gruppi di problemi principali

I quattro gruppi di problemi principali

I problemi psicologici secondo la REBT

Secondo una prospettiva razionale emotiva comportamentale, i problemi psicologici possono essere raggruppati in quattro gruppi di problemi principali: problemi d’ansia, problemi di depressione, problemi di ostilità, problemi di colpa. Questa classificazione è tratta da Cesare De silvestri, “Il mestiere di psicoterapeuta” (Astrolabio, 1999), ed è la classificazione che lui stesso ha sempre utilizzato nella sua pratica clinica durante tutta la sua vita, e che ha insegnato ai suoi allievi.
Ogni gruppo di problema principale va visto secondo due aspetti fra loro interconnessi: un’emozione dominante e una struttura cognitiva corrispondente. Leggi tutto

REBT: la terapia razionale emotiva comportamentale di Albert Ellis

REBT: la terapia razionale emotiva comportamentale di Albert Ellis

La nascita (e rinascita) della REBT

Albert Ellis (1913-2007) è poco conosciuto in Italia, eppure è considerato uno degli psicoterapeuti più influenti del XX secolo. Si è occupato di psicoterapia per tutta la sua vita, formandosi come psicoanalista ma abbandonando rapidamente la psicoanalisi per sperimentare e inventare la Terapia Razionale Emotiva Comportamentale (REBT, Rational Emotive Behavior Therapy) prima conosciuta semplicemente come RET (Rational Emotive Therapy, ovvero Terapia Razionale Emotiva). Si accorse che i suoi pazienti avevano bisogno di qualcosa di più di semplici insight ottenuti in seduta se volevano risolvere i loro problemi Leggi tutto

La terapia cognitivo comportamentale

La terapia cognitivo comportamentale

Il modello ABC

Cosa fa in terapia un terapeuta cognitivo comportamentale? Come funziona questo tipo di terapia e perché è efficace? In questo articolo darò risposta a queste domande partendo dal descrivere quali sono i presupposti teorici della terapia cognitivo comportamentale, che poi non sono altro che una descrizione di come funzionano gli esseri umani quando osserviamo il modo in cui essi elaborano le informazioni, apprendono ed elaborano la conoscenza. Già, perché il principio fondamentale della terapia cognitivo comportamentale è che gli esseri umani sono costruttori attivi di conoscenza di sé e del mondo.  Leggi tutto